LA 1001 MIGLIA APRE IL SIPARIO

Il successo di adesioni dell’edizione 2020 ha portato la 1001 Miglia ad essere affrancata come una delle più importanti ultra maratone del mondo. 

Purtroppo la pandemia ha imposto lo slittamento della manifestazione di un anno, creando non pochi problemi a ciclisti e organizzatori. E di problemi ne hanno avuti parecchi i moltissimi stranieri che vedono la loro partecipazione a rischio a causa delle difficoltà a viaggiare tra un paese e l’altro. 

Degli oltre 650 iscritti, solo 310 hanno terminato le procedure di pre-partenza e si sono confermati come partecipanti effettivi. 

Il tracciato è rimasto coerente con quello delle edizioni passate, ma questa volta verrà percorso in senso antiorario: da qui l’appellativo di “Green Reverse”. La trovata di invertire il senso di marcia non è una novità a Nerviano, visto che altri avevano già adottato questo espediente, ma è di sicura efficacia: a parità di bellezza di panorami, la parte tecnica viene ribaltata completamente dando vita, di fatto, ad una randonnée del tutto nuova. Quei 400 km piatti nel finale stanno facendo preoccupare molti avventurieri. 

Un’altra novità di sicuro interesse è la compagine organizzativa. Non c’è alcun dubbio che il deus ex machina di questa iniziativa sia quel Fermo Rigamonti che di certo non ha bisogno di presentazioni, ma questa volta egli è affiancato dal figlio Giorgio, non più nei panni di collaboratore, ma di vero e proprio partner organizzativo. 

Volendo, pertanto, conoscere il nuovo che avanza e farci un’idea su cosa ci riserva il cambio generazionale, abbiamo fatto una chiacchierata con Giorgio. 

Egli si è occupato di tutta la parte informatica, del sito web, del marketing e della comunicazione, compito non facile avendo a che fare con persone provenienti da tutto il mondo. Ha posto le basi per un’informatizzazione della manifestazione che troverà grandi benefici anche nelle prossime edizioni. 

La sede di partenza, storicamente collocata a Nerviano, è stata spostata nella vicina cittadina di Parabiago, dove ha trovato un’eccellente struttura nei pressi del Campo Sportivo del Rugby Venegoni. La qualità dei servizi e dell’impianto sportivo sono innegabili e il Comune di Parabiago ha accolto questa iniziativa con entusiasmo e partecipazione. La motivazione di questa scelta, a dispetto dei mille commenti che si sono sprecati sui social, è squisitamente tecnica: il tradizionale Campo Sportivo Re Cecconi di Nerviano è stato classificato non idoneo ad ospitare una manifestazione internazionale. Sono in corso i lavori di progettazione per mettere in sicurezza l’impianto, ma nel frattempo gli organizzatori hanno dovuto trovare una location alternativa.  

Parabiago è orgogliosa di ospitare una tale manifestazione e forse, per l’occasione, metterà in mostra la maglia di Campione del Mondo di Libero Ferrario: il primo italiano a vincere il mondiale nel lontano 1923. 

I ciclisti troveranno nel “pacco gara” tre mascherine e un telo termico, oltre alla maglia tecnica della 1001 Miglia per chi l’ha acquistata. A tutti verrà consegnata la carta dei controlli e un braccialetto, che dovranno essere esibiti a ogni checkpoint, partenza e arrivo compresi. 

Verranno rispettate tutte le norme di legge stabilite per far fronte ai contagi da covid. Nella zona di partenza verranno fatti controlli rigorosi affinchè possano accedere all’area di start solo i ciclisti che ne hanno diritto. Verrà richiesto il Green Pass, dove previsto dall’ordinamento vigente.

E’ stato curato particolarmente il roadbook, che rappresenta il documento di viaggio per eccellenza e sono stati portati miglioramenti anche al file gpx. Il percorso, che in passato veniva frecciato per intero, sarà dotato di frecce particolari solo nei punti chiave. 

Prima della partenza, verranno controllati i mezzi, come accade alla Parigi Brest Parigi: luci e sistema frenante in particolare. L’organizzazione si preoccuperà di verificare che tutti i ciclisti abbiano con se la carta dei controlli, il braccialetto, le mascherine e il telo termico.

Molti checkpoint sono organizzati con punti di somministrazione di alimenti, nei quali verranno di nuovo rispettate le regole anti epidemia. Per accedere ad essi sarà obbligatoria la mascherina e il distanziamento. 

Ogni ristoro è stato pensato per un apporto di circa 1.000 kcal: un piatto di pasta in bianco o al pomodoro con formaggio grattugiato, una fetta di crostata e molta frutta (anguria, melone, banane, pesche…). Le bibite verranno somministrate rigorosamente confezionate. 

Alcuni checkpoint avranno a disposizione anche punti di riposo, per accedere ai quali ci sarà una sorta di prenotazione in modo da non ammassare le persone in spazi ristretti. A tutti verrà consegnato un lenzuolo in “tessuto non tessuto” monouso. 

Nel 2016 la 1001 Miglia fu laboratorio di una ricerca scientifica promossa dal Centro Medico Sant’Anna, che studiò i parametri biologici di un campione di ciclisti durante una prova tanto impegnativa. Con le restrizioni da covid, una replica di tale esperimento è impensabile, ma i professionisti del Centro Sant’Anna si sono resi disponibili in caso di necessità e di intervento su casi di sospetta infezione. 

I ciclisti saranno tracciati da un sistema di tracking, che evidenzierà gli orari di passaggio nei punti di controllo, senza tuttavia effettuare alcuna classifica. 

Sono previste alla partenza alcune e-bike e qualche bicicletta reclinata.  

La 1001 Miglia apre il secondo ciclo dell’Italia del Gran Tour, con il patrocinio di Ari e con tutte le aspettative che una grande manifestazione porta con se. 

Nell’esatto istante in cui il primo ciclista farà la prima pedalata, noi tutti avremo la sensazione di essere tornati finalmente alla nostra folle normalità. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...